CRISTALLOGIA

Per Cristallogia si intende l’arte di “curare“ (prendersi cura di) usando il potere e le proprietà di pietre e cristalli.
Per comprenderne il senso, si deve partire dal presupposto che l'Universo è energia, e quindi le piante, gli animali e dunque gli stessi uomini lo sono.
I nostri amici cristalli e le nostre amiche pietre posseggono dei campi energetici, dati dalla loro forma, cromaticità e proprietà intrinseche dovute alla loro nascita, che sono perfettamente equilibrati.
Per questa loro capacità equilibrante diventano alleati perfetti per ripristinare l'omeostasi nel sistema corpo dell'uomo e possono essere usati per integrare altri saperi antropologici di cura. Immergersi nel loro studio è affascinante, se ne scopre subito la ricchezza e la specificità di azione: diventano così compagni di viaggio per occuparci di noi, per pulire gli ambienti in cui viviamo e lavoriamo, diventano uno strumento prezioso da donare a chi amiamo.

Quando il nostro corpo subisce un danno, fisico, mentale o spirituale è perché il nostro equilibrio "naturale" è venuto a mancare.
Ma com’è potuto accadere?
Facciamo un passo indietro cercando di immaginare il nostro corpo fisico con un “alone colorato” tutto intorno detto AURA.
L'aura ci protegge dalle interferenze esterne come un impermeabile, ma se non è ben compatta e nutrita, ecco che lascia filtrare tutte quelle frequenze che ci infastidiscono cambiando il nostro umore e portandoci in disequilibrio.
Ci sono dunque cristalli e pietre idonei al ripristino e alla ristrutturazione della stessa.
Ora immaginiamo sette cerchietti colorati in linea verticale sul nostro corpo.
Il settimo trasparente 5 cm sopra la nostra testa, il sesto viola/indaco al centro della nostra fronte, il quinto azzurro/blu sulla gola, il quarto verde/rosa al centro dello sterno, il terzo giallo 5 cm sopra l ombelico, il secondo arancione 5 cm. sotto l ombelico ed infine il primo, rosso/nero 5cm. Sotto la pelvi. Loro sono i nostri CHAKRA, in parole povere motorini in continuo movimento rotatorio che nutrono il nostro corpo a livello energetico.
Ne basta uno che non sia in equilibrio per portare in disfunzione il nostro fabbisogno energetico.
Pietre e cristalli, con i loro colori e le loro proprietà sono in grado di riportare questo equilibrio.
Infine cito NADI e MERIDIANI.
I primi li paragono a degli ascensori un po' particolari che portano il giusto equilibrio maschile/femminile ai nostri chakra facendo un particolare circuito, cioè salendo da un braccio, passando dietro la nuca, scendendo sulla fronte fino a raggiungere la pelvi facendo uno slalom tra i nostri chakra per poi risalire facendo lo stesso slalom al contrario tra i chakra, tornare dietro la nuca e ridiscendere per il braccio opposto.
Sono yin (nero) ([ín])e yang (bianco) ([jǎŋ]), opposti ma complementari, alla continua ricerca di equilibrio, ed anche qui, pietre e cristalli sono perfettamente in grado di ricostituirlo.
I secondi (Meridiani) li paragono a tanti nei uniti tra di loro da linee immaginarie che tracciano il nostro corpo da un estremo all’altro , creando micropunti focali di energia che mantengono in equilibrio e dunque sani i nostri organi e non solo. Ci sono pietre e cristalli che ci aiutano anche in questo.
Una complessa macchina energetica la nostra, capace di interagire con una moltitudine di frequenze non sempre in linea con il nostro equilibrio, afferma Mauro Biganzoli, referente della Cristallogia dell'Università Popolare ArtInMovimento e titolare de Il Quarzo Rosa.

Il percorso di Cristallogia proposto è strutturato in quattro step:

  1. Corso base
  2. Corso avanzato
  3. Corso operatore
  4. Corso insegnante.

Corso base di cristallogia – durata H. 16

1- L’energia dei Cristalli e la loro azione benefica;
2- La cromaticità dei 7 Chakra e come intervenire su di essi;
3- Armonizzazioni Cristalli e Chakra;
4- Pulizia delle Pietre e dei Cristalli ;
5- Attivazione del Cristallo;
6- Risvegliare il Cristallo ;
6- Scarico delle energie negative;
7- Pulizia dell’aura ;
8- Programmazione dei Cristalli ;
9- Chakra e trattamento con i Cristalli (lavoro manuale), Costellazioni base per l’ autoguarigione;
10- Elisir in Cristalloterapia .

Corso avanzato di cristallogia – durata H. 48

1) Nozioni di Fisica quantistica rapportate al compito dei cristalli.
2) I diversi corpi sottili dell'Aura e pulizia della stessa. ( Costellazione interattiva )
3) Nozioni base di Radiestesia ( Come usare il pendolo di quarzo solo ed esclusivamente per aver conferma della sana attività di Chakra e dei Corpi sottili )
4) Qual'è il compito dei cristalli Conduttori e quale invece quello dei cristalli Biterminati.
5) Come condurre l'energia all'interno del nostro corpo fisico, come irrorare i nostri Chakra e come creare un flusso armonico tra Chakra e Nadi.
6) Le sei costellazioni primarie.
I cristalli risvegliatori del terzo occhio
I cristalli comunicatori
I cristalli guaritori del cuore
I cristalli purificatori del plesso solare
La costellazione dell'ombelico
Ed infine le pietre che danno energia ai primi 2 chakra.
7) Oltre a Costellazioni per :
Emicrania - Ansia - Chiarezza mentale - Radicamento - Ipotensione - Depressione - Ipertensione - Coraggio - Affaticamento fisico - Negatività - Convalescenza - Relax – Vescica.
Sicuramente gli allievi del ripasso ne porteranno di nuove che, tempo permettendo , applicheremo e discuteremo insieme.
8) Tavola delle comparazioni.
Con il supporto della tavola si darà vita ad uno o più "teatrini" dove il "paziente" racconterà il suo stato fisico e psicologico, ed a turno il Gruppo discuterà sulle soluzioni creando la costellazione idonea.

Corso Operatore in Cristallogia durata H. 16

  1. 2) Mappatura tramite radioestesia cromatica e di flusso.
  2. Studio dei 12 principali meridiani ed attivazione degli stessi.
    3) Principali costellazioni sul dorso.
    4) Lavoro su ogni singolo organo primario
    5) Utilizzo di sfere e piramidi.

6) Test a risposta chiusa sulle proprietà delle pietre -
15 domande dal valore di 1 punto
Test a risposta aperta su quanto appreso nei tre corsi -
5 domande dal valore di 2 punti
Risoluzione di una problematica tramite una costellazione da discutere e posizionare dal valore di 5 punti.
Il superamento dell'esame prevede un punteggio minimo di 18 punti, con valutazione massima 30 ( non riportata su attestato)

Insegnante/Istruttore in Cristallogia durata H. 160

Presenza/ripasso corso base H. 32

Presenza/ripasso corso avanzato H. 96

Presenza/ripasso corso operatore H. 32

 

Totale pecorso H. 240

Scroll to top